Dal Comune

Controllare il fenomeno del randagismo ( intendendo con tale definizione la presenza sul territorio di cani vaganti, randagi o inselvatichiti) è estremamente importante, poiché le ripercussioni che può avere sulla situazione sanitaria comunale, sull’incolumità pubblica lo pongono come una vera e propria emergenza, anche per la molteplicità degli aspetti e dei risvolti etici, economici e sociali che questo determina.

 

E’ indispensabile quindi intensificare il controllo del territorio, ricordando anche che Il Comune è co-responsabile per i danni procurati da cani randagi sul proprio territorio, nonché della tutela, del benessere e della salute degli animali, .

 

Pertanto le GUARDIE ZOOFILE DI “AGRIAMBIENTE-LECCE ODV” riconosciute con decreto Prefettizio e con qualifiche di Polizia Giudiziaria in collaborazione con il Comando di Polizia Locale del nostro Comune o autonomamente, effettueranno:
• Controllo e monitoraggio della popolazione canina, (identificazione e registrazione anagrafe canina), interventi per la tutela animali d’affezione, prevenzione del randagismo, vigilanza sull’abbandono di animali da compagnia, promuovendo azioni penali là dove necessario;
• Controllo sull’abbandono di deiezioni di animali d’affezione sul suolo pubblico in modo difforme da quanto prescritto dalla legislazione vigente
• Controllo di parchi comunali e di beni monumentali e archeologici siti nel territorio comunale
• Monitoraggio e denunzie agli uffici competenti di ogni situazione che possa determinare pericolo o danno ambientale.

 

Invitiamo la cittadinanza a tenere all’interno delle proprie abitazioni i propri animali domestici, in vista dei passaggi di controllo che verranno effettuati, e comunichiamo che dopo il periodo estivo sarà effettuato un censimento porta a porta della popolazione canina.

 

Un cane, trovato a girovagare sprovvisto di microchip e non presente nella banca dati degli animali d’affezione, viene considerato randagio e, in genere, accalappiato e trasferito presso il canile/rifugio convenzionato.

 

La microchippatura e contestuale iscrizione in banca dati Regione Puglia degli animali d’affezione, può essere eseguita presso qualsiasi veterinario l.p. o rivolgendosi alla ASL locale.

 

Si ricorda che il microchip è obbligatorio per cani e gatti , art.16 comma 1 L.R. Puglia n. 2/2020

 

La sterilizzazione di cani e gatti, nonostante possa sembrare una prevaricazione sulla natura dell’animale, costituisce un fattore importantissimo per la prevenzione del randagismo. Nella maggior parte dei casi il destino delle cucciolate indesiderate è o la soppressione o l’abbandono.

 

La sterilizzazione sopprimendo l’istinto sessuale evita fughe nel periodo del calore riducendo il rischio di perdere il cane o il gatto.

 

Detenere cani a catena o similari è vietato art . 24 comma 2 L.R. Puglia n. 2/2020

 

Si raccomanda la cittadinanza , di condurre, su suolo pubblico, il proprio cane a guinzaglio avendo a seguito museruola, e sacchetti per la raccolta delle deiezioni .

Notizie

Avvisi

Eventi

Agenda

Settembre 2021
L M M G V S D
1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30
Torna all'inizio del contenuto